1 Marzo – Altopiano di San Paolo in Alpe

DOMENICA 1 MARZO
TREKKING A SAN PAOLO IN ALPE

Si parte da Stia con destinazione Corniolo (Santa Sofia) dove poco prima del bivio per “Il Lago” sulla destra troveremo uno spiazzo con delle frecce che indicano S. Agostino.
Si lascia qui la macchina per iniziare il nostro percorso trekking ad anello, eccezion fatta per i primi 2 km che percorreremo anche al ritorno.
L’escursione ci porterà da una parte a scoprire San Paolo in Alpe, un suggestivo pianoro erboso sospeso in mezzo ai monti di fronte alle foreste di Sasso Fratino, e dall’altra a scoprire aspetti di interesse naturalistico legati agli alberi monumentali che incontreremo durante il nostro percorso.
Si scende per strada sterrata che ci porterà nei pressi di Casa Fiumari per poi giungere alla fonte della Misericordia, una comoda area attrezzata con tavoli e panche coperti da tettoia, utili per una breve sosta. Si riparte facendo una breve deviazione per Ronco del Cianco dove si erge un maestoso pero, con i suoi 16 metri di altezza e 4 metri di circonferenza, quindi un grandissimo Cerro isolato in mezzo ad un prato.
Si inizia a salire e prima di arrivare a Monte Grosso, uno dei punti più alti della giornata nonché splendido punto panoramico, incontreremo altre due piante monumentali, un grosso olmo ed un faggio.
Siamo ormai a pochi metri da San Paolo, un fantastico altopiano tra cielo e foreste, sorvegliato dai ruderi di ciò che rimane della Chiesa di Sant’Agostino, seminascosta tra pini e ippocastani.
Qui faremo sosta per il pranzo ammirando a est Ridracoli e la Valle del Rio Bacine, a nord il Poggio Squilla e a sud la parte più affascinante, con i valloni digradanti su Sasso Fratino, ricoperti di faggi e abeti sormontati dal crinale di Poggio Scali.
Dopo la pausa si riparte per un breve tratto, circa 1 km, in salita su sterrata in direzione Biserno fino a incrociare sulla sinistra il sentiero numero 283 che in discesa ci porterà al fosso di Ristefani e alla casa omonima, per poi arrivare in prossimità di Case Fiumari dove chiuderemo l’anello, percorrendo gli ultimi km di strada sterrata già percorsi al mattino per rientrare alle auto.

Difficoltà: EE
Lunghezza percorso: 14,5 km
Dislivello: circa 600 mt
Visto il dislivello è richiesta una adeguata preparazione fisica.

Ritrovo: Domenica 1 marzo alle ore 7:30 in piazza Repubblica, Stia (Ar)
Rientro: Domenica 1 marzo ore 18:30 circa

Obbligatori scarponi da trekking
Posti disponibili: 30
Mezzo trasporto: auto propria

Accompagnatori
Marco Mencattini 347/5297237
Andrea Cipriani 328/4790199
Agnelli Alessio 333/6442908
Leonardo Tolomei 337/1175484

Note
Viaggio con auto propria;
Copertura assicurativa obbligatoria per i non soci (9 euro);
Abbigliamento: si consiglia l’utilizzo di maglietta termica e pile o felpa, giacca a vento, OBBLIGATORI SCARPONI DA TREKKING;
Pranzo al sacco;
L’associazione si riserva la facoltà di modificare il presente programma nel caso in cui non sia possibile effettuare l’escursione o parte di essa.

Costo dell’escursione 5 € per i soci CAI (14 € per i non soci), che comprende:
Spese di viaggio 5 €;
Copertura Assicurativa obbligatoria (per i non soci CAI di 9€ al giorno).

La quota non comprende:
Pranzo al sacco;
Quanto altro non indicato.

Prenotazione obbligatoria entro domenica 23 febbraio 2020 o fino a esaurimento dei 30 posti disponibili; NELLA PRENOTAZIONE VERRÀ DATA PRIORITÀ AI SOCI.

PER PROBLEMI ORGANIZZATIVI NON SI ACCETTERANNO PRENOTAZIONI OLTRE IL 23 FEBBRAIO 2020.

PER VERSAMENTO ASSICURAZIONE NON SOCI: – Referenti gita; – Bonifico, Intestazione: Club Alpino Italiano Sottosezione di Stia; Banca: Credito Cooperativo di Stia IBAN: IT 35 A 08345 05458 000000002457

I non Soci dovranno inoltre comunicare entro la stessa data: NOME, COGNOME e CODICE FISCALE così da poter attivare la copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *