29 Settembre – Le Cantine di Bolgheri

DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019
IL PARADISO DI BACCO: LE CANTINE DI BOLGHERI & DINTORNI

Descrizione
Al mattino escursione ad anello con partenza ed arrivo a Castagneto Carducci, borgo medievale della Maremma, così chiamato per i boschi di castagno che caratterizzano la zona e in onore del famoso poeta che visse in questi luoghi nel corso della sua infanzia. Si tratta di un percorso di circa 12 km, con un dislivello di circa 430 metri. Il percorso che andremo ad affrontare non è altro che l’unione di due sentieri: la Via Campigliese ed il Sentiero dei Molini.
Nella prima parte si percorre l’antica Via Campigliese, che tra il 1421 e il 1716 fu il centro principale della zona in quanto sede del Capitanato, del Tribunale e della Cancelleria Comunitativa. Il tracciato inizia in salita attraversando la macchia mediterranea, la gariga e i boschi sempreverdi a sclerofille; lungo tutto l’itinerario si possono notare numerosissime piazzole, un tempo carbonaie, che dimostrano come fosse sviluppato fino ad epoche recenti lo sfruttamento delle risorse forestali. Si prosegue costeggiando il versante orientale del Poggio Carpineta, fino ad arrivare ad una vedetta antincendio da cui si può ammirare un suggestivo panorama. Più avanti si raggiunge il punto più alto dell’itinerario, i 520 metri del Campo di Monte, percorrendo i resti del vecchio selciato della strada Campigliese. Si scende quindi in direzione Piano dei Brizzi ed arrivati al crocevia La Fiora imbocchiamo il sentiero dei Mulini che ci riporterà a Castagneto Carducci.
Questo sentiero si caratterizza per la presenza di reperti storici, troveremo infatti i ruderi del Molino di Cima, del Molino di Mezzo ed infine del Molino del Rotone, il più antico ed importante del territorio del Comune di Castagneto Carducci, divenuto tale grazie alla presenza a monte di numerose sorgenti. Recentemente la costruzione è stata oggetto di una meticolosa ristrutturazione.
Rientrati al punto di partenza ci sposteremo con i mezzi a Bolgheri dove alle ore 15:30 abbiamo la visita alla vigna ed alla Cantina “Campo alla Sughera”.
La tenuta si estende su 16,5 ettari in una posizione privilegiata: terreni leggeri e multistrato, baciati dal sole e ben ventilati dalla delicata brezza marina.
Con una passeggiata scopriremo i diversi vitigni coltivati, 15 micro-siti e 38 parcelle; per valorizzarne ogni sfumatura, qui si applica il metodo “médocaine”, molto utilizzato nella regione di Bordeaux e caratterizzato da un’alta densità d’impianto combinata ad una bassa altezza delle viti, dove la vendemmia avviene con la raccolta di pochi grappoli per vite seguendo il principio delle basse rese.
Il nostro percorso proseguirà in cantina ad una profondità di 10 mt dove avremo modo di vedere l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia e metodi di lavorazione molto delicati.
La visita terminerà nella suggestiva sala degustazione con vista sui vigneti e sulle preziose sughere, dove il nostro sommelier Leonardo Tolomei ci decanterà i 4 vini della tenuta accompagnati da stuzzichini.

Difficoltà: E
Lunghezza percorso: 12 km
Dislivello: circa 430 mt

Note: con la partecipazione del sommelier Leonardo Tolomei.

Mezzo trasporto: pulmino 9 posti

Ritrovo: Domenica 29 settembre alle ore 6:00 in piazza Repubblica, Stia (Ar)
Rientro: Domenica 29 settembre alle ore 20:30

Accompagnatori:
Marco Mencattini 347/5297237
Leonardo Tolomei 337/1175484
Andrea Cipriani 328/4790199

Note
o Viaggio con pulmino da 9 posti;
o Copertura assicurativa obbligatoria per i non soci (9 euro);
o Scarpe da trekking e abbigliamento adeguato per la stagione;
o Si consiglia di portare pranzo al sacco (non ci sono punti di ristoro lungo il tragitto);
o L’Associazione si riserva la facoltà di modificare il presente programma nel caso in cui non sia possibile effettuare l’escursione o parte di essa.

Costo dell’escursione 45€ per i soci CAI (54€ per i non soci), che comprende:
o Noleggio pulmino 12 €;
o Spese di viaggio 13 €;
o Visita guidata e degustazione presso Cantina “Campo alla Sughera” a Bolgheri 20 €;
o Copertura Assicurativa obbligatoria (per i non soci CAI di 9€ al giorno).

La quota non comprende:
o Pranzo al sacco;
o Quanto altro non indicato.

Prenotazione obbligatoria entro domenica 1 settembre o ad esaurimento posti (massimo 23 partecipanti), con versamento della caparra pari a 20 € (per confermare la prenotazione). In caso di disdetta l’importo della caparra non sarà rimborsabile. I SOCI INOLTRE AVRANNO LA PRIORITA’ NELLA PRENOTAZIONE RISPETTO AI NON SOCI.
PER PROBLEMI ORGANIZZATIVI NON SI ACCETTERANNO PRENOTAZIONI OLTRE IL 1
SETTEMBRE 2019 O OLTRE IL NUMERO MASSIMO INDICATO DI PARTECIPANTI.
PER VERSAMENTO CAPARRA: – Referenti gita; – Bonifico, Intestazione: Club Alpino Italiano Sottosezione di Stia; Banca: Credito Cooperativo di Stia IBAN: IT 35 A 08345 05458 000000002457
I non Soci dovranno inoltre comunicare entro la stessa data: NOME, COGNOME e CODICE FISCALE così da poter attivare la copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *