13/14 Aprile – Il promontorio della Maga Circe

SABATO 13 E DOMENICA 14 APRILE
FRA STORIA E LEGGENDA:
IL PROMONTORIO DELLA MAGA
CIRCE, MONTE CIRCEO

Descrizione
Itinerario magnifico, spettacolare e affascinante, dove è possibile immergersi in un ambiente quasi incontaminato dove domina incontrastata la macchia mediterranea, tipica vegetazione di questa montagna.
Proteso verso il mare, il Promontorio del Circeo offre scorci difficilmente ripetibili in altre aree della penisola italiana, qui il mare e la montagna sembrano fondersi in un memorabile idillio di profumi e colori. Il panorama poi è semplicemente unico: si può ammirare l’Agro Pontino, i laghi costieri, la foresta del Parco Nazionale del Circeo e i Monti Lepini. Nelle giornate limpide si possono scorgere anche le Isole Ponziane e i Colli Albani. Tutto questo mentre ci si alza gradatamente con un percorso divertente e movimentato. Un avvertimento però è necessario: sia in salita che in discesa il percorso presenta alcuni tratti ripidi ed esposti.
Si consiglia quindi una certa attenzione nell’attraversare questi punti che possono nascondere delle vere insidie, ed è indispensabile non soffrire di vertigini, in quanto lungo il percorso si incontrano tratti esposti non attrezzati.
L’ escursione ad anello parte da Torre Paola, a pochi metri sul livello del mare. Inizialmente si attraversa un tratto di ripido sentiero nel bosco, al termine del quale inizia un tratto di cresta, dove sarà necessario “usare le mani” per superare facili roccette. Lo sforzo sarà ampiamente ripagato dalla vista di splendidi scorci sul litorale sottostante e sulle Isole Ponziane. A questo punto la pendenza si fa più dolce e, camminando immersi nella macchia mediterranea, si raggiunge il Picco d’Istria (418 metri) da dove potremo vedere in lontananza il nostro obiettivo. Si scende verso una sella leggermente esposta, poi si riprende a salire (passaggi di I grado) osservando la maestosa parete di roccia calcarea detta “Il Precipizio” ai nostri piedi. Superate queste brevi difficoltà, si raggiunge un pianoro. Da qui si prende la direzione sud-est puntando finalmente, superando un bivio a m 493, la vetta del Monte Circeo (541 m). Dalla vetta il panorama è a dir poco eccezionale, spaziando dalle Isole Ponziane a Terracina fin quasi al Vesuvio, e guardando a est, Gaeta con i Monti Aurunci e a nord i Simbruini.
Qui troveremo i ruderi di un antico tempio dedicato a Venere. La discesa avviene per il sentiero che costeggia tutto il promontorio fino ad immergersi, intercettando la strada e svoltando verso ovest, in un interessante bosco di querce da sughero. Dopo aver incrociato un uliveto ed alcune abitazioni, in breve si chiude l’anello e si raggiunge nuovamente Torre Paola.

Difficoltà: EE
Lunghezza percorso: 12km dislivello 800m
Note: escursione impegnativa, con tratti esposti non attrezzati e con passaggi di I° grado.
Indispensabile non soffrire di vertigini.

Mezzo trasporto: pulmino 9 posti
Ritrovo: Sabato 13 aprile ore 14:00 in piazza Repubblica, Stia (Ar)
Rientro: Domenica 14 aprile ore 22:00 circa

Accompagnatori
Marco Mencattini 347/5297237
Andrea Cipriani 328/4790199
Leonardo Tolomei 377/1175484

Note:
o Viaggio con pulmino 9 posti;
o Copertura assicurativa obbligatoria per i non soci (9 euro);
o Scarpe o scarponi da trekking, abbigliamento adeguato per la stagione;
o L’escursione presenta tratti esposti. Necessita di passo sicuro ed assenza di vertigini.
o Pernottamento presso l’Agriturismo F.lli Mizzon in appartamenti da 4 posti letto.
o L’Associazione si riserva la facoltà di modificare il presente programma nel caso in cui non sia possibile effettuare l’escursione o parte di essa.

Costo dell’escursione 64 € per i soci CAI (82 € per i non soci), che comprende:
o Spese di viaggio 15 €;
o Copertura Assicurativa obbligatoria (per i non soci CAI di 9€ al giorno);
o Pernottamento 25 € a notte inclusa colazione presso l’Agriturismo f.lli Mizzon;
o Noleggio pulmino 24 €.

La quota non comprende:
o Pranzo e cene;
o Quanto altro non indicato.

Prenotazione obbligatoria entro DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019, con versamento della caparra pari a 40€ (58 € per i non soci) a conferma della prenotazione. In caso di disdetta l’importo della caparra non sarà rimborsabile.
PER PROBLEMI ORGANIZZATIVI NON SI ACCETTERANNO PRENOTAZIONI OLTRE IL 24 FEBBRAIO 2019. LE PRENOTAZIONI SI CHIUDERANNO AL RAGGIUNGIMENTO DEI 18 PARTECIPANTI. NELLA PRENOTAZIONE VERRA’ DATA PRIORITA’ AI SOCI CAI.
PER VERSAMENTO CAPARRA:
– Referenti gita;
– Bonifico, Intestazione: Club Alpino Italiano Sottosezione di Stia; Banca: Credito Cooperativo di Stia IBAN: IT 35 A 08345 05458 000000002457
I non Soci dovranno inoltre comunicare entro la stessa data: NOME, COGNOME e CODICE FISCALE così da poter attivare la copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *